fbpx

Oggi vi presentiamo… Gian Marco Gelsomino

Nella fotografia ho scelto di accompagnarmi ad un pallone da beach volley, non tanto per le mie doti da giocatore (gioco a livello amatoriale in squadra con due amici) ma per il fatto che praticando questo sport a livello non agonistico ci sia un continuo interscambio di ruoli che mi spinge ad essere costantemente attento e ricettivo.
Lo spirito di squadra, la cooperazione e la tenacia sono caratteristiche che anche nella vita di tutti i giorni mi contraddistinguono. Vivo la competizione come spunto per migliorarmi continuamente.
Se fossi un animale non potrei esser altro che un gatto (ma badate bene: io sono orgoglioso e grato di essere un uomo).
Del felino apprezzo la curiosità, l’indipendenza, la sensibilità, ma soprattutto la capacità di attuare strategie.
Ho un nickname che uso (in realtà usavo) solo nell’ambito dei videogiochi. I miei amici, appellandosi alla mia capacità di essere tenace mi hanno soprannominato Fenix!
CANZONE: Beautiful Day (U2)
FILM: Gattacha – La porta dell’universo di Andrew Niccol
LIBRO: Cecità di José Saramago
Una cosa inaspettata di questo Master? Ho apprezzato tantissimo il fatto che in questo nuovo percorso sono entrato in connessione con imprenditori che non hanno in mente soltanto il profitto, ma che danno moltissimo valore alla persona. Inoltre sto imparando moltissimo dai lavori di gruppo che mi stanno dando un sacco di stimoli in ottica di miglioramento personale.