Master in Digital Transformation Management, al via le selezioni!

Master in Digital Transformation Management

I colloqui di selezione per la terza edizione del Master in Digital Transformation Management sono iniziati la scorsa settimana. Il percorso è ideato da Superpartes ed è totalmente gratuito. Ma soprattutto fornisce le competenze per comprendere i vantaggi competitivi della digitalizzazione dei processi organizzativi, distributivi e di marketing.

I temi e le skill del Master in Digital Transformation Management

 

Il master affronta i principali temi della Digital Transformation. Iniziando dalla creazione di una customer centric strategy e dall’importanza del big data management. Passando dai temi legati alla cybersecurity e ai cambiamenti nell’organizzazione dei processi aziendali. Fino ad arrivare alle strategie operative per implementare e gestire la vera e propria trasformazione in azienda.

Tutte le materie saranno approfondite con un taglio pratico ed esperenziale. In aggiunta verranno forniti gli strumenti di analisi necessari per comprendere i meccanismi aziendali.

Oltre alle materie tecniche verranno approfondite sia le soft skill che le digital skill.

D’altra parte di soft e digital skill ne abbiamo parlato nelle scorse settimane. Ma essendo punti fondamentali del percorso del Master in Digital Transformation Management ci piace l’idea di poterle condividere nuovamente con voi!

Quindi vediamo insieme un piccolo riassunto…

Le 6 principali Digital Skill

 

1 – PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO WEB E APP

Con molte grandi aziende che creano le proprie app e molte startup incentrate sullo sviluppo di app, qualsiasi esperienza nel creare e/o programmare app è molto apprezzata. Il fatto che un candidato sia in grado di combinare elementi di programmazione e sviluppo web è un ulteriore vantaggio.

2 – DIGITAL DESIGN

Siti web, app e servizi digitali hanno una cosa in comune. Un’interfaccia utente. Qualsiasi progettista con esperienza nella creazione di esperienze utente efficaci e dinamiche sarà molto richiesto dalla maggior parte delle aziende.

3 – PROJECT MANAGEMENT

Il project management non è auspicabile esclusivamente per le società tecnologiche, ma è una parte vitale dello sviluppo di prodotti e servizi digitali. La comprensione di una serie di metodologie come SCRUM e AGILE renderà il CV molto più appetibile.

4 – PRODUCT MANAGEMENT

Un’altra competenza che non è esclusiva dello sviluppo del software, ma che è comunque particolarmente utile è la gestione dei prodotti. In particolare, i servizi software devono disporre di un piano di gestione del ciclo di vita. La continua crescita di software come servizi renderà la gestione dei prodotti sempre più parte integrante delle mansioni professionali.

5 – DIGITAL MARKETING E SOCIAL MEDIA

La capacità di comprendere e utilizzare efficacemente i social media è un’abilità fondamentale che ogni professionista dovrebbe avere. Le aziende devono raggiungere i clienti in modi che indirizzano il traffico al loro sito web o al prodotto per una potenziale conversione.

6 – BIG DATA ANALYTICS

Le aziende raccolgono enormi quantità di dati che possono essere estremamente preziosi per loro se hanno un esperto di Analytics che può dare un senso a tutto questo.

D’altra parte il programma del Master in Digital Transformation Management  supporta e sostiene queste 6 principali digital skill. Per prosperare nell’economia e nella società connessa, le digital skill devono funzionare insieme ad altre abilità, le soft skill. Quindi ecco per voi una breve carrellata delle principali soft skill che durante il Master in Digital Transformation Management si cerca di rafforzare in tutti i candidati!

Le 10 principali Soft Skill

 

1- CREATIVITA’

L’abilità di innovare è quella che fa davvero la differenza.

2- NEGOZIAZIONE

Essere disponibili all’ascolto, comprendere le ragioni altrui e saper trovare dei compromessi sono requisiti fondamentali per un buon negoziatore.

3- PROBLEM SOLVING

E’ l’insieme delle abilità coinvolte nella risoluzione dei problemi (razionali od emotivi).

4- TEAM MANAGEMENT

Essere un buon leader significa essere in grado di riconoscere che in ogni squadra che funzioni. Infatti per raggiunge gli obiettivi, ciascun membro ha bisogno di supporto e motivazione diversi.

5- LATERAL THINKING

E’ una modalità di risoluzione di problemi logici che prevede l’osservazione del problema da diverse angolazioni. Essa si contrappone alla tradizionale modalità che prevede concentrazione su una soluzione diretta al problema.

6- INTELLIGENZA EMOTIVA

Essere in grado di riconoscere e gestire le emozioni è un fattore fondamentale per chiunque debba lavorare in un team.

7- PENSIERO CRITICO

E’ l’abilità che ci consente analizzare in modo oggettivo le informazioni che già si possiedono, valutare e interpretare dati e esperienze al fine di giungere a conclusioni chiare e precise.

8- PROATTIVITA’

Essere proattivi significa pensare e agire anticipando gli eventi. Prendere iniziative in misura maggiore di quanto richiesto dalle mansioni costituisce un grande punto a favore.

9- SELF EFFICACY E GESTIONE DELLO STRESS

E’ la percezione che noi abbiamo delle nostra capacità di portare a termine con successo il compito che ci troviamo ad affrontare. E di utilizzare in modo funzionale lo stress generato dalle forti responsabilità a cui siamo chiamati a rispondere.

10- CAPACITA’ DECISIONALE

Saper prendere decisioni efficaci e senza procrastinare, serve ad analizzare la situazione o il problema, per identificare il possibile corso delle azioni.